REGISTA DI MATRIMONI PROFESSIONISTA SVELA I SUOI SEGRETI ALLE FUTURE SPOSE...

Scopri la ricetta per organizzare in modo semplice il tuo matrimonio perfetto!

"Amore non è guardarci l’un l’altro, ma guardare insieme nella stessa direzione.”

- Antoine de Saint-Exupéry -

E se sei arrivata fin qui, allora nella tua vita esiste una persona speciale con cui hai deciso di puntare allo stesso orizzonte.

Mi sembra quasi di vederti, ora, con l'emozione, gli occhi che brillano ed il batticuore al pensiero di organizzare il giorno del grande sì. Non posso che iniziare quindi, con il farti le mie migliori congratulazioni per aver deciso di credere nell'amore!

More...

Ciao, io sono Stefania e sono un’organizzatrice di eventi.

Ciò che mi rende più felice e soddisfatta è semplificare la vita agli altri, anticipando i loro bisogni ed a volte anche i desideri nei tempi prestabiliti. 

Era il 2008 quando ho scoperto come usare questo talento ed ho capito come metterlo al servizio della giornata per eccellenza, quella con la G maiuscola

Da allora ho dedicato anima e cuore all’obiettivo di realizzare i sogni di tanti future spose in qualità di Wedding Planner.

Sono una persona dinamica alla continua ricerca di innovazione e dopo 10 anni nel settore wedding ho deciso di rispondere alle crescenti richieste di innovazione da parte degli sposi.

E così hanno preso vita due nuove realtà, che sono un’evoluzione dei classici servizi per il matrimonio: 

  • Videopartecipazioni: un servizio innovativo di partecipazioni adatto alle esigenze dei nostri giorni.
  • La Regista di Matrimoni: una versione più flessibile e moderna della classica Wedding Planner.

Oggi sono qui nelle vesti di Professionista del settore Matrimonio per darti, in modo totalmente gratuito, i miei migliori consigli sui primi indispensabili passi da affrontare per iniziare al meglio l’organizzazione del giorno del tuo sì.


Voglio regalarti la tranquillità per goderti ogni prezioso istante e sentire il tuo cuore riempirsi di serenità grazie alla consapevolezza di essere in ottime mani.


In questi anni stando a fianco delle coppie e soprattutto delle spose per diversi mesi, accompagnandole passo passo fino alla data delle nozze, ho appreso quali siano le maggiori difficoltà che incontrano lungo il percorso. Questo mi ha dato la possibilità di sperimentare, ottimizzare e di conseguenza trovare il miglior modo di risolverle.


Scommetto che ti sei già trovata ad ascoltare i preparativi delle nozze di amiche o cugine, ma in quel momento eri semplice spettatrice di vicende altrui.


È un po’ come quando ti metti in cucina per la prima volta a realizzare un piatto prelibato.

Finché guardi come si prepara in televisione o leggi la ricetta, sembra tutto chiaro.

La realtà è ben diversa quando sei tu a doverti mettere in prima linea.

Ora sei tu la protagonista!


Hai le antenne alzate per captare ogni segnale utile ad organizzare il tuo grande giorno e soprattutto non vedi l’ora di metterti all'opera.


Prima di passare agli argomenti ‘tecnici’ per organizzare in modo semplice il tuo matrimonio, ho selezionato per te una top 4 dei momenti più spinosi che si possono presentare durante i preparativi così che potrai prestarvi la massima attenzione e superarli agevolmente.

1. Coordinare e ordinare le idee: 
Serve la ricetta!


La prima difficoltà che incontri quando inizi a pensare concretamente all'organizzazione del matrimonio è fare ordine nella tua testa.


Molto presto ti renderai conto che è un evento complesso da gestire, molto più complesso che infilarsi un bell'abito e camminare lungo una navata. È veramente necessario ragionare su tanti aspetti nuovi che non hai mai affrontato fino ad ora.


Per fare un esempio: ti sarà capitato almeno una volta di essere in cucina con tutte le migliori intenzioni di dimostrare a te stessa e agli altri che quella bellissima torta della rivista, beh, puoi farla anche tu.


Cosa ci vorrà dopotutto?

Ricordati, è la tua prima volta quindi se sei un abile cuoca torna con la mente a quando hai realizzato il tuo primo dolce completamente da sola e prova ad immedesimarti.

Sei lì, davanti al piano di lavoro, sola.

Hai tante informazioni in testa, una gran sensazione di disorientamento e ti guardi intorno senza essere sicura di avere tutti gli ingredienti e gli attrezzi da cucina che servono. Nella tua mente si avvicendano tutta una serie di pensieri ma il più dirompente dice:


“E adesso da dove comincio?”


Fortunatamente ti viene in soccorso il libro delle ricette ed inizi passo passo a leggerlo e a fare quello che c’è scritto.


Peccato che non esista un ricettario per l’organizzazione del matrimonio.


Tranquilla, la buona notizia è che per il tuo matrimonio la ricetta del successo ce l’ho io, e non vedo l’ora di condividerla con te.

Avere in mano la ricetta e mettere a fuoco COSA e COME farlo ti consente di avere una visione chiara del tuo giorno del sì. 

È bello lasciarsi trasportare dall'emozione dell’organizzazione, ma ancora meglio è poter cancellare ogni dubbio su quali passi affrontare. 


Puoi fin da subito evitare molte perdite di tempo e di energie (e diciamolo, anche qualche scontro pre matrimoniale!). 


Pensaci: se in cucina la torta risulta poco soffice o ti accorgi che manca un ingrediente sai di avere un’altra possibilità, nel caso del matrimonio quanti altri tentativi hai a disposizione per riparare agli errori?


Continua nella lettura e ti darò la mia ricetta e tanti trucchi da chef.

2. Scegliere gli strumenti migliori come validi alleati - WEB Jungle



Il caro amico Google può essere il tuo miglior alleato oppure lanciarti in un frullatore confuso di idee.


Quello che succede a me quando cerco una ricetta per esempio è che trovo tante versioni in cui ciascuno propone un ingrediente diverso o un procedimento personalizzato o la versione vegana, italiana, orientale, e chi più ne ha più ne metta.

Una vera e propria giungla.

Al tuo primo (e speriamo unico 😉 ) matrimonio, inizierai inevitabilmente a navigare in internet per cercare informazioni.


In effetti il Web è talmente ricco di preziose risorse: blog, vlog, tutorial, etc. da perderci ore ed ore di lettura.


Il rischio?


Trovare mille, anche troppe fonti da interpretare e filtrare perdendo il focus su chi sei e cosa davvero desideri nella tua giornata speciale.


La mia missione è diventare il tuo Chef di fiducia condividendo la mia esperienza con soluzioni semplici ed efficaci affinché la torta riesca perfetta al primo colpo.

3. Prendere decisioni controllando le emozioni
No panic!


La terza difficoltà l’ho letta spesso negli occhi delle spose proprio quando di fronte a delle decisioni inizia a prevalere il flusso emotivo.


Le idee proposte ed i servizi offerti sembrano sempre bellissimi, ma per l’effettiva realizzazione non basta il sentimento, bisogna considerare fattibilità, coerenza con tutti gli aspetti dell’evento, budget compreso.


Restare in contatto con la parte più razionale di sé e prendere decisioni che vi coinvolgono emotivamente è sicuramente una bella sfida!


Proprio in quel momento in cui stai scegliendo inizia il tuo trip mentale in cui ti teletrasporti al giorno delle nozze ed inizi ad assaporare colori, profumi e sapori, immaginando tutti i dettagli e come si svolgerà ogni singolo istante.


Ti assicuro che se prima di selezionare i tuoi fornitori hai saltato il ‘Brain Storming’, e non hai fatto un accurato piano d’azione, non sarai consapevoli se stai organizzando il tutto nel migliore dei modi, in un sano equilibrio fra sogno e realtà.


Niente panico! Seguiamo insieme la ricetta che ho creato per te e potrai scegliere tutti gli ingredienti del matrimonio gustando ogni istante.

4. Gestire i condizionamenti di familiari e amici - Accendo l’aiuto da casa?


Cosa dire dell’interessamento a fin di bene delle persone che ti sono vicine con consigli su tutto?


Controllare gli interventi di mamme e suocere su cosa sarebbe meglio fare potrebbe creare qualche tensione e la pressione delle idee altrui potrebbe farti accantonare la scelta migliore per te.


Cara sposa è normale passare anche da questi momenti ed è giusto ascoltare i consigli di chi ti conosce bene e condividere con loro i preparativi.


L’importante è decidere in base a quello che ti fa sentire a tuo agio senza condizionamenti.


"L’aiuto da casa" vincente è quello di una persona super partes che vede le cose per quello che sono senza essere direttamente coinvolta.


Difficilmente il giudice di una gara di cucina è una persona che conosci.


Ti sei già trovata in uno di questi momenti spinosi? 

Vai avanti per scoprire i segreti della mia ricetta.

Ho perso il conto delle coppie che al primo incontro iniziano a raccontare in tutta libertà e con tanta emozione negli occhi cosa vorrebbero per il loro matrimonio e chiedermi:

"E adesso da dove si comincia?"

Proprio qui vi darò i primi 3 passaggi più preziosi per pianificare il tuo matrimonio come se fossi una professionista o che potrebbero confermare se quello che hai fatto fino ad ora è veramente la ricetta giusta.

Ti consiglio di leggere tutto perché tra le righe ci sono dettagli e sfumature da cogliere molto utili.

Ecco il primo dei tre passaggi più preziosi per pianificare il tuo matrimonio come se fossi una professionista.

1. IL BRAIN STORMING DEGLI SPOSI


Con questo primo contenuto ti aiuterò a raggiungere in breve tempo l’obiettivo “LISTA DEGLI OSPITI”.

Leggilo con atteggiamento propositivo e determinato in modo da per poter passare il prima possibile alla fase più dinamica e divertente dell’organizzazione.

Il primo passaggio da fare lo chiamo BRAIN STORMING DEGLI SPOSI: approfitta di questo momento perché la necessità di fare i ragionamenti sugli invitati con il tuo futuro sposo è utile anche per confrontarvi su molti altri aspetti organizzativi.


Pianifica con cura il momento migliore per incontrarti con il tuo lui.


Puoi calcolare un paio d’ore, meglio se durante il week-end così siete più predisposti ad assaporare questo ritaglio di tempo e fare in modo che anche questo primo passaggio rimanga indelebile nei vostri ricordi.

Segnatevi in agenda il vostro primo appuntamento da futuri sposi.

Ti anticipo che l’agenda è uno strumento molto utile che ti consiglio per tutta la pianificazione e lo vedremo insieme in modo più approfondito in un altro momento.

Spegnete il cellulare, mettetevi comodi e scaldate una bella tazza di caffè, chiacchierate rilassati, magari con la vostra playlist preferita in sottofondo.

Carta e penna alla mano, iniziate a mettere tutto nero su bianco, ogni idea che vi viene in mente. 

Questo sarà utile per avere i tuoi appunti sempre sott’occhio da rileggere al momento giusto. 

È indispensabile condividere idee, pensieri ed aspettative prima di buttarti a capofitto nei preparativi così sarete consapevoli di andare nella stessa direzione, come ci ricorda Antoine de Saint-Exupéry

Passiamo alla vostra lista.

Se dal Brain Storming è emerso che siete quel tipo di coppia che ha già deciso di voler realizzare un matrimonio ‘intimo’ allora credo che abbiate già idea di chi invitare.

Ricordate che si definisce matrimonio intimo un ricevimento di di 30/50 invitati, se state pensando a 150 invitati siamo su tutt’altro genere.

Se invece siete una coppia da grande festa probabilmente vi starete chiedendo quanti ospiti sono obbligatori e quanti sono quelli che vorreste avere. 

Ecco i 2 passaggi da fare per facilitare il più possibile la lista:

  • Sposa e sposo preparate ognuno il proprio elenco di famigliari ed amici.

  • Impegnatevi insieme a confrontare le due liste creandone una sola decidendo con molta serenità chi confermare e chi escludere.

Ora avete tra le mani la prima bozza della vostra lista degli invitati.

Ed ecco il momento più arduo, la prova del nove, il test che vi aiuterà a capire se il totale delle persone scelte è un numero sostenibile per il vostro budget: calcolate una media di 100 € per ogni adulto e la metà per i bambini dai 7 anni ai 13 anni circa.

Il totale vi darà una stima della spesa più importante che dovrete sostenere per le vostre nozze ovvero il ristorante o per il catering a cui dovrete aggiungere l’affitto della location.

Se poi troverete una soluzione con una spesa a persona più contenuta vorrà dire che siete stati bravi e che potete scegliere di aggiungere qualcuno degli esclusi.
Altrimenti potete snellire ulteriormente la lista identificando gli ospiti assolutamente irrinunciabili per poi fare i vostri ragionamenti su quelli rimanenti.

Dovete mettete in conto eventuali incidenti “diplomatici” o controversie perché, in queste occasioni, accontentare tutti è proprio complicato.
Ciò che desidero teniate a mente è di fare quello che è giusto per voi soltanto, invitate le persone che davvero hanno significato per voi.

Ti lascio con un aiutino, un elenco di quelle che potrebbero essere le priorità da tenere in considerazione:

  • Famigliari stretti: genitori, nonni, fratelli e sorelle con i rispettivi partner.

  • Famigliari vicini: zii, cugini e rispettivi partner.
  • Alternate Pencil
    Amici intimi.
  • Alternate Pencil
    Amici vari: colleghi, conoscenti, parenti lontani

Sul totale delle persone mettete in conto il 10-20% di possibili no al vostro invito, qualcuno anche il giorno prima del matrimonio.

Il totale degli ospiti raggiunto vi mette in difficoltà o non volete proprio rinunciare ad invitare alcune persone? Continua a seguirmi e ti svelerò tre idee che abbiamo realizzato e che hanno avuto molto successo.

La scelta tra un matrimonio con tanti famigliari o con tanti amici è molto personale, se è dettata dal vostro cuore sarà sicuramente quella giusta!
Decidete di essere circondati delle persone che saranno sicuramente felici per voi e tutto si incastrerà in maniera perfetta.


Come comunicare ai tuoi ospiti che ti sposerai? 


La partecipazione è il tuo invito ufficiale, il "biglietto da visita" per il tuo matrimonio e lo strumento che ti aiuta a differenziare le informazioni da dare ai tuoi ospiti in base all'organizzazione dell’evento.


Dove si svolge il rito? A che ora e come sarà il ricevimento? 


Ti sarà capitato di partecipare solo al taglio della torta con festa al seguito con il gruppo di amici degli sposi. Nell’invito andrai a specificare se l’ospite sarà invitato solo alla cerimonia oppure anche al ricevimento o alla festa che hai previsto in un secondo momento.


Puoi anche anticipare il mood che avrà il tuo matrimonio o far percepire se prevale un colore. Quante volte leggendo una partecipazione da ospiti ti sei chiesta:

 

"Sarà un matrimonio elegante o casual? Con una cena? 

Cosa devo indossare? Che regalo vorranno?"


Il tema delle partecipazioni viene spesso messo all’ultimo posto dalle spose, mentre queste rivestono un ruolo chiave nell’organizzazione e nella riuscita di un Matrimonio da sogno!


Saper emozionare gli invitati fin dal primo momento, assicurarsi di fornire tutte le informazioni in maniera completa e coinvolgente, ricevere le conferme nel minor tempo possibile…

Sono tutti aspetti estremamente importanti per poter procedere nell’organizzazione del Matrimonio con serenità e chiarezza e per garantirsi un Giorno del Sì indimenticabile per voi spose e anche per i tuoi invitati!


Possiamo dire che le partecipazioni racchiudono l’essenza della vostra Unione, e sono veramente efficaci quando riescono anche ad esprimerla!


Siccome sono un elemento così fondamentale per pianificare, organizzare e vivere un vero Matrimonio da Sogno, ho preparato per te la "GUIDA DELLE 10 COSE DA SAPERE PER CREARE LA VOSTRA PARTECIPAZIONE IDEALE", un testo ricco di dettagli che ti permetterà di creare i tuoi inviti e rendere ogni partecipazione un’alleata d’effetto nell’ottenere in breve tempo le conferme dagli invitati, dare le informazioni giuste e di conseguenza agevolarti nell’organizzazione delle nozze.


Da Wedding Planner professionista posso affermare che le partecipazioni sono veramente quell’elemento che inizia a fare la differenza, ancora prima della data del matrimonio, quindi il mio consiglio spassionato è quello di prenderti particolarmente cura di questo elemento, così semplice eppure così importante.

Clicca qui nel modulo qui sotto per ricevere immediatamente la guida alle partecipazioni!

Le 10cose che devi  assolutamente sapere sulle partecipazioni


2. SCEGL​IERE PRIMA LA DATA O LA LOCATION?

Facendo il vostro Brain Storming avete sicuramente iniziato ad abbozzare qualche idea in merito al dove e al quando vi sposerete.


Nell’idillio creato dalla vostra immaginazione, avrete proprio la location che sognate per la vostra data ideale, disponibile e ovviamente tutta per voi. 

La realtà è che non sei l'unica a sposarti, ed i sabati a calendario in una stagione ottimale sono veramente pochi.

In questo caso non c’è un’unica strategia da consigliare perché si possono verificare 3 ipotesi diverse:

1

Per diversi motivi potresti avere una data preferita e deve assolutamente essere quella.

Per decidere il luogo di Cerimonia e Ricevimento muoviti con largo anticipo per avere più opportunità di scegliere la cornice scenografica che più ti piace in base al numero degli invitati definiti dalla vostra lista e per gli spazi che vi servono.

2

Avete un periodo o un mese preferito?


Ok in questo caso c’è un leggero margine di tempo per la scelta delle date, ma non prendertela con troppa calma perché se ti sposi di Sabato o Domenica i fine settimana fanno presto ad esaurirsi. 


In alcuni casi i ristoranti e le location danno la possibilità di mettere un ‘ opzione alla data prima di dare una risposta definitiva. In alternativa valuta un giorno infrasettimanale che offre prezzi decisamente più bassi.

3

Se invece avete in mente la location dei vostri sogni perché avete già deciso che deve essere un castello o una villa sul lago, verifica prima di tutto che sia adatta per il numero di invitati che avete definito dalla lista per poi valutare le date a disposizione.


Superato il punto 1 definendo il numero di persone ed analizzato il punto 2 puoi proseguire nella tua organizzazione. Fai una prima scrematura delle location guardando on line, per poi iniziare il giro di telefonate e verificare le disponibilità per la tua data.
Fissa dei sopralluoghi per vedere di persona i luoghi che hai selezionato.


Ricordati le informazioni fondamentali da tenere in considerazione nelle telefonate e nei sopralluoghi: 

1

Avere sotto controllo la spesa più importante da sostenere di tutto il budget! 


Abbiamo anticipato prima di considerare 100 euro circa per adulto come costo medio. I 5 fattori determinanti che fanno variare questa cifra sono: 

  • 1
    se scegli il ristorante o l’affitto di una location ed il costo del catering
  • 2
    il numero di buffet per l’aperitivo iniziale e il numero delle portate al tavolo previste nel menù
  • 3
    se c’è un sovrapprezzo per avere l’esclusiva degli spazi o dei limiti orari in cui deve terminare l’evento
  • 4
    il dettaglio bevande incluse è sempre bene chiarirlo fin dall’inizio

2

Scegli location/ristorante considerando gli spazi che servono per le persone sedute al tavolo se le vuoi in un unico ambiente e se prevedi di usare gli spazi all’aperto verifica che ci sia lo spazio sufficiente ed adeguato per il fatidico piano B in caso di maltempo.

Ps: assicurati che genitori e testimoni siano liberi per la data scelta!


Circa la selezione della location si apre veramente una serie di fattori da prendere in considerazione per le quali ci riserviamo un video dedicato con tutti i consigli giusti da seguire durante i sopralluoghi e la fase di trattativa.

3. DIFFERENZA TRA TIME LINE E CHECK LIST

Spesso si trovano informazioni sulla timeline e la check list per il matrimonio con disegni e grafiche simpatiche.


È importante, prima del lato estetico, capire in che modo sono degli strumenti utili per la vostra programmazione.

Check List:

Devi sapere quali ingredienti servono per la vostra ricetta!

Avere un pratico elenco dettagliato delle cose da fare divise per argomento che ti aiuta ad analizzare quali aspetti affrontare e quali eliminare, ecco la chiave per un'organizzazione da sposa 4.0.

Una lista fatta bene ti permette di prendere in considerazione proprio tutto e decidere di scartare quello che non fa al caso tuo. Una volta compilata avrete la linea guida delle azioni da programmare e del budget da destinare.

Man mano che andrai avanti nell’organizzazione farai sicuramente dei cambiamenti e dei ritocchi, la lista serve anche a questo. Ma vuoi mettere la soddisfazione di pianificare i vostri impegni per concentrare al meglio le tue energie e poterti dedicare anche ad un pò di relax senza arrivare al matrimonio stremata?

Time Line:

Dopo gli ingredienti ti serve conoscere i passaggi della ricetta. 

Avere un elenco ben compilato non è certo sufficiente: sapere in che ordine fare le cose è un’altra questione, ed è questo che ti serve! 

L’animo organizzativo appartiene di certo già a molte donne. Anziché seguire intuizione ed improvvisazione, il vantaggio di avere una tempistica già definita da seguire ti eviterà qualche inciampo.

Inoltre, non è detto che ti manchino esattamente 12 mesi alla data delle nozze, per cui le time line che trovi a disposizione lasciano il tempo che trovano.

La vera organizzazione inizia da quando hai stabilito la data del matrimonio per poi calcolare i mesi che hai a disposizione e di conseguenza dare una cronologia alla tua check list con delle priorità che abbiano un senso.


Per esempio lo scorso anno ho organizzato un matrimonio celebrato in ottobre iniziando con i preparativi a Luglio: grazie ad un metodo ben organizzato in 3 mesi ho fatto veramente tutto.

Le time line da creare in realtà saranno due.


La prima dedicata ai preparativi durante i mesi che precedono le nozze e la seconda dedicata al giorno del matrimonio.

Ho sentito tanti racconti di spose ben organizzate mese dopo mese e poi in totale confusione in giorno del matrimonio, dimenticando accessori, bouquet o fedi!


Durante il giorno del matrimonio l’emozione sale alle stelle ed è assolutamente lecito affidarsi ad un professionista che controlli che nulla scappi alla time line e che, per esempio, le fedi non vengano chiuse in un cassetto o affidate ad un testimone un po’ distratto, sembrano dettagli ma possono davvero cambiare l’esito del Giorno più bello.

Se hai portato a termine la lista degli invitati, scelto la data e la location hai le informazioni necessarie per abbozzare le tue partecipazioni.

Queste ultime, come ti anticipavo alla fine del primo punto di questa guida, sono l’elemento chiave di un Matrimonio e della sua organizzazione.


Esse dovrebbero essere in grado di racchiudere la tua personalità e lo stile che vuoi dare al tuo Grande Giorno, fornendo ai tuoi ospiti tutte le informazioni di cui hanno bisogno in modo coinvolgente e allo stesso tempo semplice e completo.


A te sposa deve dare la possibilità di sapere nel minor tempo possibile quanti saranno gli effettivi presenti alla cerimonia, al buffet, alla festa, etc…


In questo modo sarai in grado di occuparti di tutto il resto con serenità e gioia e vedrai ogni azione da compiere per organizzare il vostro matrimonio incasellarsi perfettamente con le altre come pezzi di un magnifico puzzle.


Per aiutarti nell’ideazione e nella creazione delle tue Partecipazioni ho creato la "GUIDA DELLE 10 COSE DA SAPERE PER CREARE LA VOSTRA PARTECIPAZIONE IDEALE", e anche questa voglio condividerla con te in maniera completamente gratuita!


Compila il form qua sotto e te la manderò immediatamente, così da poter cominciare subito ad occuparti delle tue partecipazioni, l’elemento chiave per organizzare e vivere un Matrimonio da favola!

Le 10cose che devi  assolutamente sapere sulle partecipazioni


Stefania Giordani
 

>